Dal Sito Sezionale....

ORTIGARA: Il 6° Rgt Alpini alla colonna mozza

Madonna del Lozze

Per la ricorrenza della festa di Corpo per la medaglia d'Argento al Valor Militare meritata dal "Bassano" per le vicende belliche dell'Ortigara, l' 11 giugno 2010, alla colonna mozza, alla presenza della Bandiera di guerra del 6° alpini, si è tenuta una commemorazione in onore dei Caduti in quella battaglia, per "non dimenticare". Assieme ai giovani alpini del "Btg. Bassano", erano presenti un nutrito numero di studenti del 5° e 6° anno delle superiori, le rappresentanze delle sezioni alpini di Conegliano, Montegrappa, Asiago, Marostica, Valdagno, Padova. La nostra Sezione oltre che dal vessillo della Sezione era rappresentata dai gagliardetti di Collalbrigo e Santa Lucia di Piave.

Alle 7.30 l'alzabandiera alla Madonnina del Lozze. Il 6° ha donato il nuovo Tricolore che d'ora in poi sventolerà su quel pennone. Dopo un breve inquadramento da parte degli esperti di queste vicende belliche assieme agli alpini in armi abbiamo marciato lungo le linee di guerra, attraverso il passo Agnella, quota 2101, quota 2105. Man mano che procedevamo verso la Colonna Mozza, gli esperti continuavano a raccontarci il susseguirsi delle battaglie colà combattute.

Giunti alla Colonna Mozza, predisposto l'inquadramento del reggimento, dei vessilli sezionali, dei gagliardetti e di tutti partecipanti, il gen. Claudio Rondan comandante del Centro Addestramento Alpino di Aosta passa in rassegna il reparto ed entra nello schieramento la bandiera di Guerra del 6°. Tutto è pronto affinché il cappellano militare del 5° Alpini celebri la S. Messa per i Caduti. A seguire l'allocuzione del comandante del 6° Alpini col. Alessandro Pinelli che ha ricordato le gesta di quanti hanno combattuto quassù e la deposizione della Corona ai piedi della colonna mozza.
Nell'occasione, al comandante del reggimento è stata donata dall'ANA di Marostica una prezioso libro storico, sulle vicende dell'Ortigara.

Ridiscesi al Rifugio Cecchin e rifocillatisi i nostri Claudio Lorenzet, Fabio Lorenzet e Simone Sanson sono rientrati a baita, soddisfatti per aver potuto rivivere le gesta dei nostri alpini attraverso le parole degli esperti, e per essere stati parte integrante di una cerimonia militare unica nel suo genere, sia per il luogo (l'Ortigara), sia per il modo in cui si è svolta. Il coinvolgimento dei partecipanti è stato così assoluto, che durante il silenzio, è parso che anche il vento avesse smesso di soffiare, tanto era l'attenzione e lo stato d'animo di tutti i partecipanti, non ultimi gli studenti accompagnati dal loro professore.

Claudio Lorenzet

Trivate tutte le foto su PICASA